Lorem ipsum dolor amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus.

Baker

Follow Us:
Title Image

Focaccia con Peperoni Cruschi

Il sapore croccante
Il croccante della Basilicata

peperone crusco, un prodotto tipico di molte zone della Basilicata, che è talvolta confuso con il peperone di Senise. Una specificazione va fatta dall’inizio: il peperone di Senise è un ortaggio IGP legato ad alcune zone della Basilicata, ma anche esso può diventare un peperone crusco. In altre parole, talvolta si confonde qualcosa di specifico, il prodotto IGP in questo caso, con qualcosa di generico, ossia il processo di conservazione. Si tratta di un peperone dolce a forma conica, di colore rosso (tanto da meritare perfino il soprannome di oro rosso), che viene conservato in un modo molto particolare. Il peperone, per diventare crusco, è infatti sottoposto a unoshock termico: lo si fa friggere per pochi secondi in olio extravergine di oliva, badando bene a non bruciarlo, e poi lo si mette in freezer. In Basilicata alcuni ottengono lo stesso shock termico durante l’inverno: basta lasciare i peperoni sulla finestra aperta dopo la cottura. Questo processo rende l’ortaggio croccante e più o meno friabile.I peperoni cruschi possono essere così conservati molto a lungo, purché in un luogo fresco e asciutto: una delle loro caratteristiche è infatti una forte igroscopia, ossia assorbono molto facilmente l’umidità dell’aria. Grazie alla conservazione i peperoni cruschi si trovano in molti piatti tipici lucani, dalla pasta alle pietanze a base di carne. Il peperone crusco tende a dare anche un colore suggestivo ai piatti, oltre che un sapore unico, in particolare per quanto riguarda la cottura in umido.

Category:

Date: